close
This site uses cookies to improve the browsing experience of users and to gather information on the use of the site. We use both technical cookies and third-party cookies to send promotional messages based on user behavior. You can know the details by consulting our privacy policy here. Continuing browsing you accept the use of cookies; otherwise you can leave the site.

Categories

Informazioni

Specials

COME VERIFICARE SE IL FRULLATORE RISPETTA I REQUISITI DI SICUREZZA E LEGGE

COME VERIFICARE SE IL FRULLATORE RISPETTA I REQUISITI DI SICUREZZA E LEGGE

PER VEDERE FRULLATORI A NORMA VISITA QUESTI PRODOTTI:

https://www.agworksolution.it/it/macchinari/frullatori-e-frullini/

CONTROLLO RAPIDO DEI PRINCIPALI REQUISITI  LEGGE FRULLATORE E DI SICUREZZA

La norma EN 12852:2001+A1:2010 specifica i requisiti di sicurezza e di igiene per la progettazione e la fabbricazione di macchine per la lavorazione di alimenti e frullatori aventi un contenitore con volume minore o uguale a 150 l. La scheda tratta i frullatori con contenitore fisso mentre l’alimento viene lavorato e destinati ad essere usati nelle industrie alimentari, in ristoranti, hotel, caffetterie e birrerie, ecc.

CONTROLLI DA EFFETTUARE

Controlli documentali
-Verificare corretta redazione della dichiarazione CE di conformità.
-Verificare corretta apposizione della marcatura CE.
-Ogni macchina deve recare, in modo visibile, leggibile e indelebile, almeno le seguenti indicazioni:
• ragione sociale e indirizzo completo del fabbricante e, se del caso, del suo mandatario
• designazione della macchina (deve corrispondere a quella della dichiarazione di conformità)
• marcatura «CE» (devono essere rispettate le proporzioni del simbolo contenute nell’allegato III alla Direttiva).
• designazione della serie o del tipo
• anno di costruzione, cioè l’anno in cui si è concluso il processo di fabbricazione. L’anno di costruzione deve corrispondere a quello indicato nella dichiarazione CE di conformità
• informazioni integrative: voltaggio, frequenza, potenza.
-Verificare presenza delle “Istruzioni originali” in lingua italiana o di una “Traduzione delle istruzioni originali” che devono essere a corredo delle “istruzioni originali” in una delle lingue comunitarie.
Le istruzioni possono essere redatte in una o più lingue ufficiali della Comunità e devono riportare l’indicazione “Istruzioni originali”. Qualora non esistano “Istruzioni originali” in lingua italiana, chi immette la macchina sul mercato deve fornire una traduzione in lingua italiana. Tali traduzioni devono recare la dicitura “Traduzione
delle istruzioni originali che dovranno essere comunque fornite a corredo delle “istruzioni originali”.
-Verificare la presenza di istruzioni relative alle procedure da adottare per garantire un adeguato livello di pulizia ed igiene.
-Verificare la presenza di istruzioni sugli agenti di detergenza e sanitizzanti che dovrebbero essere usati.
-Verificare la presenza di istruzioni sulla frequenza delle operazioni di pulizia da effettuare sulla macchina.
-Verificare la presenza di istruzioni relative alle procedure da utilizzare per garantire la sicurezza durante le operazioni di pulizia, risciacquo e disinfezione della macchina.

PER VEDERE FRULLATORI A NORMA VISITA QUESTI PRODOTTI:

https://www.agworksolution.it/it/macchinari/frullatori-e-frullini

Controlli visivi e funzionali

-La macchina deve essere dotata di pulsanti distinti ON-I per la marcia, OFF-0 per l’arresto; Non è prevista la presenza obbligatoria di un arresto d’emergenza.
-Verificare la presenza delle protezioni dai rischi dovuti a contatti accidentali ed agli elementi mobili (lame, albero motore, meccanismo di azionamento):
• distanze di sicurezza L ≥ 120 mm e D ≤ 52 mm (Fig. 1);
• riparo integrato (fisso) o coperchio amovibile interbloccato (mobile);
• il frullatore con il coperchio amovibile interbloccato aperto deve fermarsi, non deve ripartire se aperto e al
ripristino deve ripartire premendo il pulsante ON-I.

Leave a Reply

* Name:
* E-mail: (Not Published)
   Website: (Site url withhttp://)
* Comment:
Type Code