Ok
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Categorie

Informazioni

Nuovi prodotti

COME VERIFICARE SE UN FRULLATORE E SBATTITORE PORTATILE E' A NORMA DI LEGGE CE

COME VERIFICARE SE UN FRULLATORE E SBATTITORE PORTATILE E' A NORMA DI LEGGE CE

La norma EN 12853:2001+A1:2010 specifica i requisiti di sicurezza e di igiene per la progettazione e la fabbricazione di macchine per la lavora- zione di frullatori e sbattitori portatili utilizzati nella ristorazione collettiva e istituzionale e nei negozi alimentari. Sono apparecchi portatili intendendo con questo che l’utensile tratta un prodotto alimentare in un contenitore. Sono concepiti per lavorare fino a 100 l di alimento per una sola operazio- ne e possono essere: macchine azionate a mano per tutto il ciclo di lavoro, macchine che funzionano stando appoggiate sul fondo del contenitore, macchine fisse o posizionate su uno speciale supporto che può essere adattato al contenitore.

CONTROLLI DA EFFETTUARE

MESCOLATORE TIPI

Verificare corretta redazione della dichiarazione CE di conformità.Verificare corretta apposizione della marcatura CE.
Ogni macchina deve recare, in modo visibile, leggibile e indelebile, almeno le seguenti indicazioni:

  • ragione sociale e indirizzo completo del fabbricante e, se del caso, del suo mandatario

  • designazione della macchina (deve corrispondere a quella della dichiarazione di conformità)

  • marcatura «CE» (devono essere rispettate le proporzioni del simbolo contenute nell’allegato III allaDirettiva)

  • designazione della serie o del tipo

  • anno di costruzione, cioè l’anno in cui si è concluso il processo di fabbricazione. L’anno di costruzione devecorrispondere a quello indicato nella dichiarazione CE di conformità

  • informazioni integrative: voltaggio, frequenza, potenza.Verificare presenza delle “Istruzioni originali” in lingua italiana o di una “Traduzione delle istruzioni originali” che devono essere a corredo delle “istruzioni originali” in una delle lingue comunitarie.
    Le istruzioni possono essere redatte in una o più lingue ufficiali della Comunità e devono riportare l’indicazione “Istruzioni originali”. Qualora non esistano “Istruzioni originali” in lingua italiana, chi immette la macchina sul mercato deve fornire una traduzione in lingua italiana. Tali traduzioni devono recare la dicitura “Traduzione delle istruzioni originali che dovranno essere comunque fornite a corredo delle “istruzioni originali”.
    Verificare la presenza di istruzioni relative alle procedure da adottare per garantire un adeguato livello di pulizia ed igiene. Verificare la presenza di istruzioni sugli agenti di detergenza e sanitizzanti che dovrebbero essere usati. Verificare la presenza di istruzioni sulla frequenza delle operazioni di pulizia da effettuare sulla macchina.Verificare la presenza di istruzioni relative alle procedure da utilizzare per garantire la sicurezza durante le operazioni di pulizia, risciacquo e disinfezione della macchina.

Controlli visivi e funzionali

Non è previsto l’utilizzo sistematico di comandi ad azione mantenuta. Non è prevista la presenza obbligatoria di un arresto d’emergenza. Per verificare che non vi sia un avviamento accidentale si deve impugnare la mac- china metterla su un tavolo in tutte le posizioni, la macchina non deve avviarsi.

Verificare la presenza delle protezioni dai rischi dovuti a contatti accidentali ed agli elementi mobili (lame,frusta):Frullatore - deve essere presente almeno un riparo fisso sul lato azionamento che si sovrappone alle lame da taglio per un minimo di 10 mm nella dimensione radiale e di 5 mm (fig. 1) nella direzione assiale. La zona dell’impugnatura e le impugnature devono essere costruite in modo che le mani dell’operatore siano tenute lontane dalla zona di pericolo formata dal movimento dell’utensile. La distanza tra queste due zone deve esse- re maggiore o uguale a 300 mm (fig. 2):

Sbattitore - deve essere fornito un riparo per evitare lo scivolamento accidentale della mano nell’utensile. Le dimensioni devono essere maggiori di almeno 30 mm rispetto a quelle della zona dell’impugnatura in tutte le direzioni e il riparo deve essere collocato tra la zona dell’impugnatura e l’utensile (fig. 3).

MESCOLATORE

Verificare l’esistenza della marcatura della profondità di immersione (fig. 4 protezione contro la scossa elettrica).


Se la massa della macchina è superiore a 10 kg verificare che la stessa sia corredata di apposito supporto.

Si ricorda che i titolari dell’attività di Sorveglianza del mercato delle macchine in Italia sono il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. L’attività di accertamento tecnico per la Sorveglianza del Mercato delle macchine (GLAT) è in capo all’INAIL.

Leave a Reply

* Name:
* E-mail: (Not Published)
   Website: (Site url withhttp://)
* Comment:
Type Code